Proiezione film Fango e Gloria sulla prima guerra mondiale

Nella ricorrenza del Centenario della I Guerra Mondiale, il Comune di Farra di Soligo, nell'ambito della rassegna "Primavera d'Autore", proietterà Venerdì 22 Maggio, alle ore 20:30 presso l'Auditorium Santo Stefano a Farra di Soligo, il film di Leonardo Tiberi "Fango e Gloria".

Il film, realizzato in occasione del Centenario della I Guerra Mondiale e dei 90 anni dell’Archivio Storico del Luce, narra le vicende dei milioni di giovani coinvolti in quel tragico evento, utilizzando come simbolo proprio colui che sarà prescelto per rappresentare l’enorme schiera dei caduti anonimi: il Milite Ignoto

Sistemazione Cimitero di Soligo

Squadra Sistemazione Cimitero

“IN LORO MEMORIA" RESA DECOROSA L'ULTIMA DIMORA

Il Gruppo alpini di Soligo, capeggiato dal Capogruppo Carlo Dal Piva, si è reso partecipe della sistemazione dell'area fronte cimitero di Soligo e del relativo muro di confine che oramai era diventato fatiscente.
La generosità degli Alpini, in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Farra di Soligo e del suo Sindaco Giuseppe Nardi, già Capogruppo delle penne nere solighesi, e di altre Associazioni del territorio come la Pro-Loco di Soligo e l'Associazione Arma Aereonautica, e con la partecipazione di alcuni privati del paese, hanno ridato una forma decorosa a quello che è il luogo della pace per coloro che ci hanno lasciato.
Oggi, Soligo presenta un suo cimitero degno e decoroso, con la solidarietà di diversi nostri compaesani che hanno voluto dare il loro contributo di volontariato insieme a diversi soci del Gruppo Alpini di Soligo.
Tutta la facciata fronte strada è stata messa a nuovo ma anche il muro di cinta nella parte a sud del cimitero è stato oggetto di un intervento che oggi ridà lustro al cimitero stesso. Una frase è stata scritta all'ingresso del cimitero, "IN LORO MEMORIA" per ricordare tutto ciò che ciascuna persona ha dato nella vita terrena prima di passare a nuova vita.
"Grazie di cuore", è stato il messaggio del nostro parroco di Soligo Don Brunone de Toffol che ha voluto benedire il lavoro svolto da tanti volontari, sapendo riconoscere ancora una volta come la solidarietà e l'impegno porta sempre alla realizzazione di opere importanti dove il beneficio va a tutta la Comunità.

Valter Ballancin

 

 

Giordano De Faveri

de-conto

Il Quartier del Piave perde uno dei suoi ultimi reduci della Seconda Guerra Mondiale. A 96 anni si è spento Giordano De Faveri, alpino iscritto al gruppo di Soligo, e reduce delle battaglie di Spagna, Albania e Montenegro.

Colpito durante un bombardamento degli inglesi, e miracolosamente sopravvissuto, portava ancora le cicatrici di quella brutale esperienza.

Nato il 7 giugno del 1917, venne arruolato nelle Penne Nere a 18 anni e la sua prima missione fu proprio in Spagna. Successivamente, venne "dirottato" sul fronte Albanese per essere a supporto alla Brigata Julia e fu proprio qui che, durante un bombardamento degli aerei inglesi, viene colpito da una scheggia che gli si conficca nel collo, costringendolo a portare per tutta la vita i segni della battaglia.

Leggi tutto...